Crea sito

Quanto è semplice “sballarsi”: alla scoperta del lato “nascosto” della Penisola

Sballarsi in Penisola è più semplice di quanto si pensi. Se credi di vivere in una realtà ovattata ed invulnerabile alle subdole dinamiche del mondo della droga ti sbagli. Quando ci si inserisce nel meccanismo a volte non si è nemmeno consapevoli di ciò cui si va in contro. È nelle scuole che solitamente i ragazzi iniziano ad avere un rapporto con l’universo dello sballo. Nei bagni, nei cortili e nei posti più riservati delle scuole, grazie a qualche amicizia, si fanno nuove esperienze e dalla sigaretta si passa allo spinello.

Per i giovani, una volta entrati in contatto con questa realtà diventa sempre più semplice reperire dell’altra erba. Anche per le strade della Penisola risulta facile procurarsela da chi già l’ha acquistata e quindi la può rivendere ad amici. Un’altra soluzione è quella di spostarsi e prenderla altrove. È molto facile “viaggiare” (anche senza servirsi di mezzi privati) e raggiungere le piazze di spaccio. Dunque è chiaro quanto poco impegno basti per sballarsi.

Il fenomeno è così diffuso perché inevitabilmente sul territorio agiscono degli intermediari indirettamente a contatto con le organizzazioni criminali: solitamente ragazzi che acquistano un quantitativo maggiore della sostanza per rivenderla.

Ogni paese della Penisola ha il suo “luogo di ritrovo” che nasconde punti strategici per fumare e spacciare senza preoccupazioni. I posti dove più frequentemente è diffuso questo fenomeno sono le spiagge e le piazze meno affollate. Questi poi variano in base al periodo dell’anno a causa dell’affluenza turistica.

IL BUSINESS – È molto facile in Penisola acquistare questo tipo di sostanza visto il basso prezzo al quale vengono messe sul mercato. Bastano, infatti, circa dieci euro per ottenere un grammo di erba, con il quale è possibile preparare due “canne”. Uscendo dalla Penisola il prezzo si riduce, a volte fino a dimezzarsi, non essendoci bisogno di un intermediario che si occupi del trasporto.

LA QUALITÀ – La sostanza che arriva è nella maggior parte dei casi di scarsa qualità, visto che solitamente proviene dal “traffico” delle associazioni criminali che hanno altri interessi.

Paolo Balzano

Amministratore del blog MetaReporter dal 2014. Ho conseguito il diploma presso il Liceo Classico Publio Virgilio Marone di Meta nel 2017. Attualmente sono uno studente di Scienze Politiche presso l’università di Napoli Federico II e gestisco un affittacamere.