Il mare pulito questa estate? Il merito è tutto suo

Se il mare questa estate è stato più pulito rispetto agli anni scorsi il merito è della natura stessa. Sbaglia chi dice che il mare cristallino è stato opera delle amministrazioni e delle organizzazioni. Il mare ha rispecchiato l’andamento meteorologico delle nostre zone.

FORTUNA MEDIATICA – Se il mare è stato cristallino quest’estate e continua ad esserlo il merito è tutto suo, diciamo grazie al sole che ha riscaldato le nostre coste ed all’assenza di piogge. Basta osservare i dati meteo per rendersi conto di quanto sia stata una semplice coincidenza il mare pulito di cui i cittadini hanno potuto beneficiare nel periodo estivo: infatti, nel 2017 si sono verificate delle precipitazioni, nei mesi da giugno ad agosto solo quattro volte, in quattro giorni; nel 2016 invece ha piovuto ben tredici volte in tredici giorni; nel 2015 ben dieci volte in dieci giorni e nel 2014 undici volte in undici giorni. Dunque se il mare non è stato sporco il merito non è né del depuratore mezzo funzionante, né delle parole a caratteri cubitali degli amministratori dei comuni peninsulari apparse sui media. Chi amministra o si è occupato del mare però è fortunato e può stare tranquillo ancora per un po’, senza subire troppe pressioni dalla cittadinanza: dato che il mare serve limpido solo d’estate e ce ne preoccupiamo solo quando non possiamo immergerci. Se poi piove d’inverno e l’impianto fognario scarica direttamente sulla costa a pochi importa.

Precedente Taxi Pizza contromano incontra una volante della Municipale, nessuna sanzione Successivo Fuochi S. Maria del Lauro ed il sondaggio andato a farsi benedire insieme ai soldi