Incidente mortale alle “quattro vie”. Mamma indisturbata passa con bambina senza casco su mezzo cinquanta

Questa foto non si sa se è tragicomica o semplicemente soltanto tragica. Dipende dai punti di vista. C’è una bimba senza casco su motorino cinquanta nel bel mezzo di un incidente mortale. Lo so che cosa potrebbe pensare un lettore qualunque. È un fotomontaggio sicuramente. E invece no. È l’incoscienza di una mamma che non solo conduce una bambina innocente su un motociclo, senza alcuna protezione, ma lo fa su un mezzo cinquanta. La legge infatti consente, a tutti i possessori delle patenti che abilitino alla guida di tali mezzi e che abbiano almeno sedici anni, il trasporto di un passeggero qualora quest’ultimo abbia compiuto almeno cinque anni. Chissà se quella bambina li ha compiuti. Chissà se la mamma ha imparato la lezione, dopo aver potuto constatare mai come questa volta, in diretta, ciò che può capitare per strada.


L’INCIDENTE – Si è verificato a Meta, in Via Angelo Cosenza, in prossimità del famoso incrocio delle “quattro vie”. Secondo PositanoNews sarebbe successo tutto per via di un’auto che non si è fermata allo stop (provenendo da Piano di Sorrento). Così avrebbe investito un motorino guidato da una donna. Quest’ultima, scaraventata al suolo, avrebbe iniziato a perdere sangue dal capo.

Precedente Le aree di sosta riservate ai “noleggio con conducente” sono illegittime